Dal Chair Giornata mondiale della Tolleranza – C. Alessandro Mauceri

Carissimi Amici/che,

Come sapete bene, il documento più importante in assoluto approvato dall’Assemblea delle Nazioni Unite (insieme con la Convenzione dei Diritti del Fanciullo) è la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (approvato il 10 dicembre 1948). Un documento estremamente sintetico, ma che racchiude in sé le basi della convivenza tra i popoli, una convivenza che molto spesso è basata sulla “tolleranza”.

Per ricordare l’importanza di questo principio, nel 1995, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con la risoluzione 51/95, ha proclamando il 16 novembre Giornata internazionale per la tolleranza. A questa decisione è seguita immediatamente la Dichiarazione dei principi sulla tolleranza da parte degli Stati membri dell’UNESCO.

Tolleranza non vuol dire indulgenza né indifferenza. Tolleranza vuol dire “rispetto e apprezzamento per la ricca varietà delle culture del nostro mondo, delle nostre forme di espressione e dei nostri modi di essere umani”. E riconoscere i diritti umani universali e le libertà fondamentali degli altri.

Purtroppo, nel mondo, questo concetto sembra aver perso ogni significato. I concetti di Pace, di Non Violenza (per l’UNESCO alla base della Tolleranza) sembrano essere stati dimenticati. E a soffrirne più di tutti sono i BAMBINI. Molti di loro sono costretti vivere in Paesi in guerra. Le violenze nei loro confronti sono in aumento (specie quelle a sfondo sessuale: non è un caso se, quest’anno, il 18 Novembre, per la prima volta si celebrerà la Giornata mondiale per la prevenzione e la guarigione dallo sfruttamento sessuale dei minori, dagli abusi e dalla violenza).

In occasione della Giornata mondiale della Tolleranza, il Kiwanis Distretto Italia San Marino ha deciso di sottolineare l’importanza di questo concetto e invita i Club e le Divisioni impegnati nella realizzazione di eventi per la Giornata mondiale del Fanciullo a ricordare i concetti che sono alla base della Tolleranza. A sottolineare l’importanza di Principi come Democrazia e Cittadinanza globale. E il rispetto dei Diritti degli altri (primi tra tutti, i Diritti contenuti nella CRC), l’Inclusione, la Non Discriminazione e la Libertà di Espressione .

Una delle forme di intolleranza più gravi è la discriminazione razziale. Tema oggetto di discussione in questi giorni, in Italia e nel resto del mondo. Proprio per questo motivo, in occasione della Giornata Mondiale della Tolleranza, l’UNESCO ha  deciso di lanciare una campagna dal titolo #IamAntiRacist su social media Twitter, Facebook, Instagram e TikTok.

Ai Soci e ai Club che volessero aderire, basterà realizzare un breve video (da 20 secondi a un minuto) nel quale viene mostrato come si cerca di combattere il razzismo giorno dopo giorno e pubblicarlo sul proprio account dal 6 al 28 Novembre utilizzando l’hashtag #IamAntiRacist e il tag @UNESCO. I migliori dieci video a livello mondiale saranno pubblicati sulle piattaforme social dell’UNESCO e saranno proiettati durante il secondo Forum globale contro il razzismo e la discriminazione che si terrà dal 28 al 29 Novembre 2022 a Città del Messico.

Con affetto. 

C.Alessandro Mauceri

Chair Giornata mondiale della Tolleranza
Kiwanis Distretto Italia San Marino