Il KC L'Aquila partecipa al Flashmob presso il Centro Commerciale L'Aquilone  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Rosalba | KC L’Aquila | 03.12.2019 |  Letture: 27

Il KC L'Aquila partecipa al Flashmob presso il Centro Commerciale L'Aquilone
Sabato 30 novembre alle 16.00 nel centro commerciale L’Aquilone gli atleti Special Olympics Team L’Aquila si sono ritrovati con tanti loro amici e numerose associazioni sportive, culturali e sociali anticipando con un frizzante Flash Mob la giornata internazionale dei diritti delle persone disabili che ricorre ogni anno il 3 dicembre.
Promosso in tutta Italia dal movimento Special Olympics Italia e a L’Aquila dal direttore regionale SOI, Guido Grecchi.
Il Flash Mob ha visto la partecipazione, insieme agli atleti Special Olympic, bambini, giovani, adulti ed anziani della Polisportiva Federlibertas, dell’Associazione Enforma, Ju Parchetto con Noi, Movimento Sportivo Popolare, Dimensione Fitness, ASD Senza Pensieri, KG Dance Latino, Coppito nel Cuore e nell’Anima, Lega Italiana per Lotta contro i Tumori, L’Aquila Calcio e Associazione 360°.
"Si è celebrata la bellezza dell’essere tutti diversi e la determinazione nell'affrontare insieme le sfide della vita - si legge nella nota - sulle note della famosa canzone di Marco Mengoni “Siamo tutti Muhammad Alì”. Una figura carismatica, controversa e polarizzante sia dentro sia fuori dal ring di pugilato, che ben rappresentare il coraggio e la forza con cui gli atleti Special Olympics si impegnano ogni giorno in un percorso sportivo e di vita pieno di difficoltà ma anche di piccole e grandi conquiste".
"Scopo di questo Flash Mob - prosegue la nota -, è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica al fine di favorire l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità. Vogliamo promuovere una società accogliente per tutti attraverso l’eliminazione della disparità di genere, il potenziamento dei servizi educativi e sanitari e in definitiva, l’inclusione sociale, economica e politica di ogni cittadino".
A rendere ancor più partecipata e condivisa la manifestazione, è stata la presenza del presidente e di alcuni soci del Kiwanis Club L'Aquila, e della Presidente del Serra Club Rita Leonardi.
Dopo avere negli anni scorsi cementato la partnership con la firma della Convenzione tra Special Olympics e il Kiwanis, Roberta Pacifico, presidente del Kiwanis Club L'Aquila, intervenendo al flashmob che si è tenuto all'Aquila ha ribadito che “da anni in tutto il mondo il Kiwanis International collabora con Special Olympics, perché lo scopo del Kiwanis, come ben evidenziato dal nostro motto “Serving the Children of the World”, è di aiutare i “children” del mondo, ricomprendendo col termine “children” tutte quelle fasce deboli della società che hanno bisogno del nostro aiuto proprio come un bambino, quindi le ragazze madri, gli adolescenti, i giovani e le persone con disabilità fisiche ed intellettive.”
Obiettivi pienamente condivisi che con il flash mob di oggi, i due sodalizi hanno voluto esprimere e rafforzare. Il successo e la diffusione del messaggio del Flash Mob è avvenuta anche grazie alla professionalità del fotografo Mauro Branchi, del videomaker Sergio Marzola e del service audio Amiternum Multiservizi, e della disponibilità per il quarto anno consecutivo del Centro Comm.le L'Aquilone sensibile a queste iniziative di carattere sociale.
Sul sound di Marco Mengoni tutti sono saliti sul ring sferrando pugni all’indifferenza, al pregiudizio abbattendo le barriere fisiche e culturali al grido di “Siamo tutti Muhammad Alì”.





TAGS: