KC Etneo - Conferenza sui “70 anni del giornale La Sicilia – Cronaca e storia della nostra terra”  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Etneo | 19.11.2019 |  Letture: 74

KC Etneo - Conferenza sui “70 anni del giornale La Sicilia – Cronaca e storia della nostra terra”
Il Kiwanis Club Etneo, in data 16 novembre, ha organizzato una conferenza - dibattito dal titolo “70 anni del giornale La Sicilia – Cronaca e storia della nostra terra”.
Relatore il noto giornalista capo redattore del giornale catanese La Sicilia Orazio Provini.
Erano presenti il LGT Governatore della Divisione 2 Etna patrimonio dell’umanità Alfio Cavallaro, il Presidente della commissione finanze distrettuale Nunzio Spampinato, officers e soci dei Club della nostra Divisione e, naturalmente, i soci del Kiwanis Etneo.
Dopo il rituale ascolto degli inni nazionali e la lettura delle finalità kiwaniane, il Presidente del Club Salvatore Laudani ha introdotto il tema della conferenza ed il cerimoniere Carmelo D’Arrigo ha presentato il relatore leggendo il suo prestigioso curriculum.
Il giornalista Provini ha tracciato la storia del giornale La Sicilia di Catania, nato nel lontano 1945, dei suoi fondatori e di coloro che lo hanno gestito negli anni.
Ha illustrato come il quotidiano, ha raccontato negli anni ai suoi lettori la storia della nostra Nazione, della Sicilia e della Città di Catania in particolare, sottolineando gli avvenimenti più importanti, sia tragici che lieti.
I meno giovani hanno rivisto le foto pubblicate e riportato alla mente episodi che il tempo aveva fatto loro dimenticare, momenti tragici, stragi di mafia ma anche momenti esaltanti e di rinascita sociale.
Dalle parole del relatore è scaturito un vivace dibattito mediante il quale sono state denunciate presunte pecche nel modo di fare cronaca dei giornalisti del quotidiano, ma anche e soprattutto il grande merito che il giornale ed i suoi collaboratori hanno avuto nel rendere edotti i lettori degli avvenimenti degli ultimi settanta anni.
Antonio Sciuto













TAGS: