KC Acireale - Festa dell'Estate San Martino di solidarietà a favore dell'Associazione Amici delle Missioni Acireale  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Acireale | 12.11.2019 |  Letture: 109

KC Acireale - Festa dell'Estate San Martino di solidarietà a favore dell'Associazione Amici delle Missioni Acireale
Domenica, 10 novembre 2019, presso la “Tenuta Petronilla“ si è tenuto il tradizionale incontro tra i soci del KC-Acireale e ospiti in occasione della Estate di San Martino. Fra gli ospiti, il Diacono Sebastiano Genco ideatore della Associazione Amici delle Missioni Acireale. Da diversi anni attivo nel territorio acese si batte contro la povertà e l’emarginazione in difesa degli ultimi affiancato da uomini e donne, giovani e meno giovani, che fin dal primo momento hanno condiviso gli ideali e progetti e dal 1998 operano in Guinea Bissau. L’Associazione ha costruito strutture di aiuto accogliendo e proteggendo bambini rimasti soli, costruendo scuole e centri di sviluppo sociale. Grazie alla Adozioni a distanza, per le quali il nostro club Kiwanis è stato da sempre attivo e la creazione di ambulatori spesso improvvisati per i vaccini, molti di questi piccoli riusciranno ad avere un futuro migliore.
Il Presidente Giuseppe Balsamo ha consegnato una busta con un “pensiero economico“ a Genco per essere partecipi anche con questo gesto ai principi di solidarietà che sono alla base del nostro sodalizio.

Il discorso del Presidente:
Era un rigido inverno quando Martino incontrò un mendicante infreddolito e gli donò metà del suo mantello militare perché potesse riscaldarsi. A quel gesto seguì un sogno: Martino vide nel mendicante il Cristo Gesù rivestito della metà del suo mantello.
Il soldato romano, non ancora battezzato, lo aveva vestito.
San Martino ricorre l’11 novembre, giorno che cade a 42 giorni dalla festa di San Michele Arcangelo e a 43 giorni dal Natale.
L’Estate di San Martino dura 3 giorni e in questo momento dell’anno siamo al centro tra la luce dell’autunno ed il buio fitto dell’inverno per continuare il cammino verso il Natale, quando in una povera stalla nasce il Divino Bambino, il Sole d’inverno.
Stare al centro significa avere tanta Luce da poter vedere tutto intorno, fino a rinunciare ad una parte di noi stessi per accogliere l’altro nel calore del nostro cuore.
E’ questo il mio pensiero sull’Estate di San Martino, giorno in cui organizziamo il tradizionale pranzo, ma non a caso, proprio in questo giorno, ho voluto esaltare la Luce interiore della carità come fece San Martino: anche oggi, oltre alla convivialità che ci unisce, poniamo la nostra attenzione ai meno fortunati con il service dell’adozione a distanza.
Noi diamo, senza aspettative.
Non ha importanza che fuori ci sia il Sole o continui a piovere, perché alla fine se agiamo sempre con l’intelletto del cuore, tutto il resto avverrà per complicità universale.

Ignazio Mammino











TAGS: