.............      RICERCA  |   ARCHIVIO SITI KIWANIS  |   MEDIA  |   MAPPA SITO

Il KC Pescara e l’IC di Tornareccio organizzano un convegno on line sui diritti dei bambini  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Rosalba | KC Pescara | 30.11.2020 |  Letture: 112

Il KC Pescara e l’IC di Tornareccio organizzano un convegno on line sui diritti dei bambini
Il Club Pescara, durante la mattina del 20 novembre, ha organizzato per i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Tornareccio un convegno sui diritti dei bambini, studiato nei minimi dettagli per essere adatto al folto pubblico di ragazzi del ciclo primario. Durante gli incontri di preparazione con esperti, con i docenti ed i referenti dell’istituto ed i volontari del club Pescara, infatti, gli argomenti e le modalità di conduzione dell’evento sono state studiati e progettati con cura, al fine di rendere tutto perfetto per l’incontro.
L’attività, parte integrante del progetto di sperimentazione della Didattica Digitale Integrata anche nel primo ciclo di studi, per un'ora a settimana, con moduli blended e a distanza, tutti incentrati sull'insegnamento dell'Educazione Civica si è infatti svolta nella sala conferenze virtuale dell’Istituto Comprensivo Borrelli di Tornareccio, con qualche incertezza dovuta a piccoli cali di “linea” ma senza altre interruzioni o problemi.
Tre grandi esperti in tre ambiti importantissimi per la legalità e i diritti, quali C.Alessandro Mauceri, Marcello Salerno e Nicola Trifuoggi, hanno dunque incontrato i ragazzi in videoconferenza e parlato loro, in una sorta di percorso dal generale al particolare, di diritti dei bambini, di regole, di legalità, di Costituzione e di come, tutto questo, possa contribuire a rendere, per tutti e grazie anche all'impegno di ciascuno, il mondo un posto migliore.
Il Kiwanis Club Pescara non poteva non partecipare con il proprio contributo, visto il costante impegno profuso in questi ultimi anni all'interno delle scuole con progetti sull'educazione alla legalità, al rispetto delle differenze e alla prevenzione di Bullismo e Cyberbullismo.
Questa interessante partnership, fattiva e orientata al miglioramento, completa benissimo le linee di indirizzo ministeriali, concretizzate nel progetto sperimentale del Comprensivo di Tornareccio e la risposta dei ragazzi è stata piena di entusiasmo e partecipazione: tutti attenti e silenziosi, collegati da casa o dalle classi tramite le lavagne interattive multimediali, i ragazzi hanno fatto molte domande e partecipato attivamente all’incontro; tutti “vicini” a ciascuno dei relatori, anche se a distanza.
L’incontro è stato anche registrato e lasciato a disposizione delle classi per ulteriori momenti di riflessione.






TAGS: