.............      RICERCA  |   ARCHIVIO SITI KIWANIS  |   MEDIA  |   MAPPA SITO

KC Catania Centro – Giornata per i diritti dell’infanzia all’Università di Catania  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Catania Centro | 02.12.2019 |  Letture: 238

KC Catania Centro – Giornata per i diritti dell’infanzia all’Università di Catania
In occasione della Giornata per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il KC Catania Centro ha celebrato il trentennale della Convenzione sui diritti dell’infanzia prendendo parte alla conferenza organizzata giorno 20 novembre dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania in collaborazione con il Comitato Provinciale Unicef di Catania.
La partecipazione del KC Catania Centro ha avuto luogo grazie alla disponibilità del prof. Rosario Sapienza, ordinario di Diritto internazionale, e del prof. Vincenzo Lorefice, presidente del Comitato Regionale Sicilia dell’Unicef. Relatrici sono state la dott.ssa Claudia Rodano del Comitato catanese Younicef (giovani per l’Unicef) e la dott.ssa Gemma Halliday, del Graduate Research Programme dell’Università di Catania.
In apertura il dott. Giuseppe Greco, presidente del Kiwanis Catania Centro, ha portato i saluti del club, mentre il Luogotenente governatore della Divisione 2 Sicilia, dott. Alfio Cavallaro, ha presentato i service effettuati dal Kiwanis in collaborazione con l’Unicef, cioè l’accesso dei bambini al sale iodato e l’eliminazione del tetano neonatale. La dott.ssa Rodano ha parlato in generale della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ratificata da 196 nazioni, quindi ha proseguito illustrando le attività del Comitato Younicef di Catania, consistenti nell’attività di advocacy (diffusione della cultura dei diritti dell’infanzia), raccolta fondi e formazione. La dott.ssa Halliday ha presentato un rapporto su due anni di applicazione della legge Zampa sui minori non accompagnati. La legge ha rappresentato un progresso per i minori che entrano in Italia senza una figura adulta di riferimento, stabilendo per loro un sistema organico e specifico di accoglienza, l’istituzione dell’albo dei tutori volontari presso i tribunali per i minori e la promozione dell’affido familiare, ma avrebbe bisogno di essere più conosciuta e di avere a disposizione maggiori risorse finanziarie.
Nella seconda parte della conferenza, il prof. Sapienza ha illustrato come la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza si inquadra nell’ambito più generale del diritto internazionale.
Il presidente
Dott. Giuseppe Greco










TAGS: