News: Il KC Chieti Theate organizza un incontro a scuola con i K-Kids per parlare di autismo
(Categoria: KC Chieti Theate)
Inviato da Rosalba
15 aprile 2019, 12:20

“Sono autistico e vivo in un piccolo mondo tutto mio, un mondino fiorito e colorato la cui lingua è il linguaggio del cuore. La chiave della sua porta d'accesso è l'amore.
Amami, solo così mi capirai e imparerai come farti capire da me.”
(Jean – Paul Malfatti)


Il Kiwanis Club Chieti Theate ha celebrato la giornata dell’autismo, il 2 Aprile 2019, insieme ai piccoli del K-Kids Via Lanciano School, con la lettura di “Martino Piccolo Lupo”. La loro insegnante, Anna Maria Borgonsoli, già lo scorso anno aveva anticipato loro la storia. Per far comprendere meglio il disturbo dell’autismo e per facilitare la relazione con i compagni affetti da questa sindrome la storia di Martino, un piccolo lupo che, a differenza degli altri, non ulula alla luna e mangia tante ciliegie è molto esplicativa. Il capo branco pensa che lui non sarà mai un lupo come gli altri, ma dovrà ricredersi; quando Martino incontrerà l’oca riuscirà ad emettere un piccolo ululato e il capo branco gli dirà allora: “Benvenuto nel branco piccolo lupo”.
La storia di Martino è simile a quella di qualsiasi bambino che ha bisogno di qualche tempo e di una spinta "speciale", affettiva e affettuosa, per crescere, trovare il proprio posto nel mondo e il proprio modo di comunicare con gli altri.
Successivamente all’ascolto e alle attività-stimolo per comprendere il significato del brano, i piccoli hanno interpretato la storia attraverso una produzione grafico-pittorica.
Gli alunni hanno compreso che la storia di Martino è una grande metafora, hanno capito, disegnandola, che la nebbia è la mancanza di conoscenza del disturbo e dell'incapacità di "vedere" il bambino nascondendolo (e nascondendosi) dietro alla sua "diversità"; l’oca rappresenta invece “l’accoglienza”, che rende tutti partecipi e felici, anche i bimbi che hanno difficoltà di diverso tipo. Accogliere, infatti, significa creare un contesto di relazioni umane, nella prospettiva della crescita personale di tutti coloro che ne fanno parte, che ne sono parte integrante.
È stato affrontato un argomento importante e difficile con parole semplici e comprensibili.
La scelta di lavorare con i piccoli per affrontare il tema dell’autismo è stata dettata dalla consapevolezza che è bene imparare a valorizzare “l’altro” sin da piccoli.







Questa news proviene da Kiwanis Distretto Italia-San Marino
( https://www.kiwanis.it/2018/news.php?extend.902 )