Navigazione veloce

KC Borgomanero - Interclub ad Orta San Giulio e presentazione restauro affreschi della Basilica  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Borgomanero | 08.07.2019 |  Letture: 38

KC Borgomanero - Interclub ad Orta San Giulio e presentazione restauro affreschi della Basilica
Sono stati presentati nel torrido pomeriggio di giovedì 27 giugno a Orta, i lavori di restauro di alcuni affreschi della Basilica di San Giulio all’Isola, realizzati con il contributo dell’Interclub che vede riuniti i club di servizio del territorio: il Soroptimist Alto Novarese, il Rotary Club Borgomanero-Arona, il Kiwanis Club Borgomanero, il Lyons Club Borgomanero Cusio e Borgomanero Host.
Il foltissimo gruppo di presenti, soci dei club, consorti ed amici, è stato ricevuto nell’aula di ascolto del Monastero, dalla Madre Abbadessa Maria Grazia che ha rivolto un caloroso saluto di benvenuto.
Il nostro Club era rappresentato dal Presidente Mauro Tozzini, dal Past President Savio Fornara e da numerosi soci ed ospiti.
Il gruppo si è poi trasferito “al fresco” nella basilica dove il significativo intervento di restauro è stato presentato dal Direttore dell’Ufficio Diocesano dei Beni Culturali, architetto Paolo Mira, dalla Presidente di Interclub, Dott.sa Fiorella MATTIOLI CARCANO, già presidente dell’Ente Regionale del Sacro Monte di Orta, attualmente direttore del Dipartimento di Storia delle Religioni e Sacralità della Fondazione Novalia.
Gli aspetti del restauro, che ha riguardato due affreschi di Sant’Antonio Abate, uno di San Lorenzo ed una Natività, sono stati illustrati dalla Storica dell’Arte Dott.sa Ivana TERUGGI, che si è soffermata sulla origine, la storia e l’importanza degli affreschi, del quattrocento e cinquecento.
Al termine della visita in Basilica, vi è stata una cena conviviale al Ristorante San Giulio: in quella occasione sono state presentate “le Cruste”, biscotti ideati dal Soroptimist Alto Novarese che ripropongono nella forma le colombelle marmoree, decorazioni policrome di alto pregio realizzate da lastrine di marmo e paste vitree sagomate in forma di volatili destinate a rivestire le pareti di case patrizie romane, presenti sul Cenotafio di San Giulio e risalenti al V secolo.
La vendita delle “Cruste” contribuirà alla raccolta di fondi per il sostegno delle donne in difficoltà.











TAGS:   
interclub   restauro   arte   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia