Navigazione veloce

Dal Partnership Coordinator Maria Francesca Mosca  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Rosalba | News dal Distretto | 06.11.2018 |  Letture: 124

Dal Partnership Coordinator Maria Francesca Mosca
Buongiorno a tutti!
Quest'anno il nostro Governatore Franco Gagliardini, che ringrazio per la fiducia, mi ha affidato l'incarico di Partnership Coordinator e ad ottobre, a Praga, nel Growth Summit, abbiamo esaminato e valutato il Piano Strategico Kief 2018-2021.
Sempre facendo riferimento a THE FORMULA, dobbiamo considerare in primo luogo che, se siamo kiwaniani e investiamo personalmente tempo e risorse per i bambini nel mondo, significa che amiamo il Kiwanis, lo sentiamo nel cuore, lo viviamo ed è quindi importante condividerlo.
Partendo da questa premessa imprescindibile, come possiamo fare per crescere in numero di soci e di Club?
La prima domanda appunto è COME?
Formiamo una formula team, un gruppo di lavoro per lo sviluppo, un comitato di crescita con il Governatore, il Chair Distrettuale, i Luogotenenti Governatori, gli eventuali Chair Divisionali nominati dai Luogotenenti, come vi ho già cortesemente richiesto in una precedente lettera.
Come evidenziato dal Piano strategico, dobbiamo concentrarci su:
1) n. di Club in ogni Divisione tra 10 e 15 soci (e questi saranno quelli su cui investiremo più risorse per cercare di aumentare il n. di soci)
2) n. di Club sotto ai 10 soci
3) valutare l'età media dei soci ed impegnarsi sulla possibilità di ringiovanimento dei Club per poter pensare al futuro
4) valutare in base alle realtà territoriali la possibilità di crescita come apertura di nuovi Club
5) impegnarsi a sviluppare gli SLP con cui veramente possiamo aiutare i ragazzi, abituarli al Service, al Servizio attivo e costruttivo, lavorando con loro e per loro per un mondo migliore.

Non abbiamo formule magiche da suggerire, ma proviamo a mettere in campo le strategie più efficaci per raggiungere lo sviluppo desiderato.
Le possiamo condividere e, a tal fine, ho pensato di creare una CHAT con il Comitato di crescita in modo da poter avere un immediato e costruttivo scambio di opinioni e confronto delle attività svolte.
Vi sintetizzo in breve i punti su cui, in accordo con il Governatore, abbiamo focalizzato l'attenzione per potenziare la crescita:
1) COMUNICAZIONE strumento molto importante da non sottovalutare, ma neppure da sopravvalutare, dalla carta stampata ai social network. Va usato con serietà e professionalità e non deve diventare un mezzo per trasmettere immagini negative
2) VALORIZZAZIONE dei soci all'interno dei Club, permettendo ad ognuno di esprimere le proprie capacità
3) VISIBILITA' sul territorio evidenziando al massimo i Service locali, perchè attraverso una immediata risonanza ed un pratico riscontro l'impatto è decisamente positivo
4) PRIVILEGIARE i rapporti con le Autorità locali in modo da poter realizzare più agevolmente attività pubbliche sul territorio
5) POTENZIARE i rapporti con le Scuole: abbiamo molte possibilità a disposizione, a partire dalla creazione di SLP, ai Service di sensibilizzazione come Autismo, Epilessia, Cyberbullismo, ecc., a Telethon con cui possiamo raggiungere il duplice scopo di aiutare la ricerca e fare Service nelle Scuole stesse, a concorsi Letterari e Fotografici che possiamo proporre sensibilizzando così i ragazzi a varie tematiche e stimolandoli a visioni critiche e con molte altre iniziative, agevolati anche dalla Convenzione stipulata con l'Associazione Nazionale Presidi
6) COINVOLGERE altre realtà locali. Ad esempio con il WE BUILD noi abbiamo una possibilità molto concreta per individuare personaggi o realtà locali che si sono impegnate nel sociale, avvicinandole al Kiwanis ed iniziando con loro un percorso di fattiva collaborazione
7) INVOGLIARE SPONSOR magari organizzando degustazioni ed incontri in Aziende locali o chiedendo una collaborazione anche solo per una lotteria, ma in tal modo avendo l'opportunità di spiegare cos'è il Kiwanis e di farci conoscere
8) INSISTERE affinché, nell'ambito dei singoli Club, ad ogni Conviviale od evento, ciascun socio inviti almeno un'altra persona, così si incrementa la possibilità di reclutare nuovi soci.
9) RELAZIONARSI con gli altri Club Service presenti sul territorio magari con serate condivise o, se possibile, con qualche Service in comune
10)NON CONSIDERARE una sconfitta quando un nostro interlocutore dice “Non conoscevo il Kiwanis” ma piuttosto una CONQUISTA perché da quel momento gliel'abbiamo fatto conoscere. E' un passo avanti!
Sono certa che queste strategie sono già messe in atto, ma vengono proposte semplicemente come spunto di riflessione affinché ognuno possa valutare le migliori possibilità di crescita tenendo conto delle relative realtà locali.
Quindi concretamente chiedo ai Luogotenenti Governatori:
-di individuare i Club sotto i 10 soci o tra i 10 e i 15 soci e gentilmente di comunicarmeli;
-di analizzare le criticità di questi Club che valuteremo insieme con il Governatore.
Faremo poi una verifica trimestrale per analizzare i risultati delle strategie adottate.

Collaboriamo, tutti insieme, seguendo il motto del nostro Governatore Franco Gagliardini

“Semina Amore, diffondi il bene”

Un caro saluto Kiwaniano

Maria Francesca Mosca



TAGS:   




Ti potrebbe anche interessare



Appuntamenti kiwaniani

Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia