Navigazione veloce

KC Peloro Messina - Convegno “Il 68: l’anno che ha cambiato il mondo?”  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Peloro Messina | 15.12.2018 |  Letture: 85

KC Peloro Messina - Convegno “Il 68: l’anno che ha cambiato il mondo?”
4-12-18. Nella ricorrenza del cinquantenario del mitico ’68, l’anno che, in bene o in male, ha rivoluzionato il modo stesso di concepire la realtà e cambiato per sempre la percezione del rapporto con il mondo circostante, il club Peloro, in collaborazione con l’Associazione Culturale Maurolico e il Liceo classico “F. Maurolico” di Messina, ha organizzato un convegno dal titolo “Il 68: l’anno che ha cambiato il mondo?”, lasciando aperto, con il punto interrogativo finale, il dibattito sulla valenza che il clima rivoluzionario di quel periodo ha potuto avere sullo sviluppo successivo degli avvenimenti.
Il convegno ha visto come relatore l’esimio professore Santi Fedele, ordinario di storia contemporanea presso l’Università agli studi di Messina, che ritiene necessario analizzare quel periodo nella sua complessità in tutta l’Europa, oltre che in Italia, dove “ha partorito mostri, come il terrorismo armato, ma pur con i suoi limiti, ha rappresentato una stagione di libertà e democrazia”, un periodo di cambiamenti radicali in ogni campo della vita umana, soprattutto nella scuola. Presente anche il giornalista Sergio Di Giacomo, che ha ricostruito, attraverso gli articoli dell’epoca della “Gazzetta del Sud”, i fermenti rivoluzionari degli studenti messinesi, confluiti nell’occupazione dell’Università.
L’incontro, moderato dalla giornalista Marianna Barone, è stato aperto dalla dirigente scolastica del Liceo Maurolico, prof.ssa Giovanna De Francesco, la quale ha avuto parole di elogio per l’iniziativa e la collaborazione e spera possa ancora ripetersi, dal prof. Antonino Grasso, già preside del Liceo ed ora presidente dell’Associazione Culturale Maurolico, e dal presidente del Kiwanis Peloro, dott. Giovanni Lando che, di fronte ad un uditorio formato anche da tanti studenti, ha ricordato come “nell’Italia del miracolo economico, siano stati proprio i giovani a sollevarsi e a chiedere un paese più equo e giusto, dando vita ad una rivoluzione in nome dei diritti civili”.
Ad impreziosire l’incontro, gli interventi musicali di alcuni alunni del Liceo, che si sono esibiti in alcune canzoni che hanno riproposto il clima dell’epoca.











TAGS:   
convegno   cultura   musica   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia