Navigazione veloce

KC Borgomanero - Convivale con lo storico G.Cerutti sul tema “Giacomo Luigi BORGNA: il Sindaco della democrazia”  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Borgomanero | 21.01.2019 |  Letture: 114

KC Borgomanero - Convivale con lo storico G.Cerutti sul tema “Giacomo Luigi BORGNA: il Sindaco della democrazia”
17/01/2019. E’ stato relatore dell’incontro del Kiwanis Club di Borgomanero il Dott. Giovanni CERUTTI, storico, scrittore e docente universitario, che ha illustrato la figura di Giacomo Luigi BORGNA, esponente della Resistenza Novarese, primo sindaco della città dopo la fine del secondo conflitto mondiale e fondatore con Marazza e De Gasperi della Democrazia Cristiana.
Il Presidente del Club, Avv. Mauro TOZZINI, ha introdotto il relatore delineandone l'attività professionale: è attualmente Direttore scientifico dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea nel Novarese e nel Verbano-Cusio Ossola “Piero Fornara”, docente presso la facoltà di scienze politiche dell’Università Statale di Milano ed autore di numerose pubblicazioni e recentemente di due libri dedicati alla figura di BORGNA “Un popolare alle origini della nostra democrazia” e “L’eredità politica di Giacomo Luigi Borgna”.
Cerutti, studioso della Resistenza, ha iniziato il suo articolato intervento partendo dalle origini della famiglia Borgna, dal suo trasferimento prima a Borgosesia e successivamente a Borgomanero, dove il giovane Giacomo Luigi dà vita al circolo cattolico Pagani, distinguendosi per il suo impegno nell’ambiente studentesco. Nel 1920 si iscrive al PPI e dopo la laurea in Giurisprudenza all’Università di Pavia, nel 1925 inizia l’esercizio della professione forense, ostacolata dalla cultura dilagante del ventennio fascista per la sua personale, dichiarata ostilità.
Dopo l’8 settembre fonda con Marazza e De Gasperi, sfollato a Borgomanero, la Democrazia Cristiana e proprio in quel periodo diviene fondamentale il suo lavoro di collegamento, organizzazione e propaganda a favore delle formazioni partigiane. Nel 1946 viene eletto sindaco di Borgomanero e rimane in carica fino al 1956 ed in questi anni egli dà notevole impulso alla vita della città, modernizzandola con interventi strutturali importanti quali la rete di distribuzione del gas metano, grazie ad un accordo fra il comune e l’allora Presidente dell’Agip, Enrico MATTEI.
Ma oltre a gli interventi sul territorio, Cerutti ha voluto sottolineare il rilievo “nazionale” di Borgna, la sua lungimiranza politica, le sue doti di statista che lo avrebbero potuto portare, come spesso richiestogli, a ricoprire ruoli importanti a livello centrale.
La serata si è conclusa con numerosi interventi dei presenti a testimoniare il grande interesse e soddisfazione per l’argomento trattato.













TAGS:   
conviviale   storia   cultura   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia