Navigazione veloce

KC Trapani - Seminari Interclub su Cyberbullismo ed Hate Speech, il lato oscuro di Internet  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Trapani | 11.02.2019 |  Letture: 356

KC Trapani - Seminari Interclub su Cyberbullismo ed Hate Speech, il lato oscuro di Internet
Sul tema del Cyberbullismo e dell’odio in rete, venerdì 8 e sabato 9 febbraio, durante la settimana del Safer Internet Day, si sono svolti a Trapani, presso l’aula magna del Polo Universitario, due seminari formativo-informativi per la cittadinanza su tematiche legate all’uso sicuro, sano, legale e consapevole di Internet e dei Social organizzato dal club service Kiwanis Trapani in collaborazione con Lions Trapani, Rotary Trapani, Rotary Erice, Rotary Birgi Mozia e con il patrocinio del comune di Trapani e dell’USR- Ufficio Provinciale di Trapani.
Durante i due giorni si sono avvicendati relatori di qualità, scelti sulla base delle rispettive professionalità per analizzare il tema da più punti di vista: psicologico-psichiatrico (Dott. Gaetano Vivona e Dott.ssa Mariangela Patti); legale (Avvocati Vincenza Fiorino e safer Pietrafitta), l’ing. Lo Cicero Capo Tecnico della Polizia Postale e due esperti social-web, il trapanese Gianleandro Catania e l’ospite d’onore nonché formatore digitale sanremese Mauro Ozenda. Fondamentale la presenza della Referente del bullismo MIUR prof.ssa Marilisa Figuccia.
L’iniziativa ha riscosso molto successo: circa 100 adulti presenti (tra genitori e docenti nelle due giornate) e 250 studenti nella sola giornata del sabato.
E’ un tema molto importante, se si considerano alcune conseguenze di entrambi i fenomeni ed i risultati di una ricerca tutta italiana diffusa dal Miur e dall’agenzia formativa Generazioni connesse nell’evento internazionale svoltosi il 5 febbraio a Milano: su circa 6000 ragazzi intervistati, tra i 13 e 18 anni, 4 su 10 hanno un profilo social ad un’età inferiore a 14 anni e circa il 68% ha ammesso di essere stati contattati almeno una volta da un profilo fake, dietro il quale, spesso si cela il cyberbullo, che può essere un coetaneo come un adulto. Inoltre circa il 50% dei bambini tra i 9/10 anni e tra i 13/14 anni ha rivelato di aver detto frasi violente ed offensive ad altri bambini ragazzi.
Dichiara la moderatrice di entrambi gli incontri, Elisa Di Giorgi presidente del Kiwanis club di Trapani, in apertura del primo dei due seminari: “Spesso la soluzione ai possibili problemi derivanti dalla mancata consapevolezza della protezione della propria privacy si trova dicendo semplicemente agli studenti: spegni quel coso! Poi però, ci aspettiamo che, spontaneamente, quando il ragazzo/a lo accenderà, esso sia un virtuoso utente capace di gestire con competenza la disinformazione, i discorsi d’odio e le altre sfide on line. Occorrerebbe fare il contrario: tenerlo acceso e chiederci e chiedergli quali significati stiamo dando alle relazioni che costruiamo (o distruggiamo) in rete”.
A questo scopo i presidenti Rotary Patrizia Rizzo, Rosario Cassaro ed Annamaria Cipponeri e del Lions di Trapani Marzio Ingoglia hanno favorevolmente accolto la proposta di collaborare per un service interclub, dando al progetto un profondo significato di unità di intenti per un obiettivo comune.
Importante segno questo, che i presidenti hanno voluto dare al territorio nella speranza, più ampia, di incidere o essere di ispirazione per un cambiamento di approccio anche da parte di realtà produttive per la crescita della città, che può avvenire più rapidamente e profondamente laddove si superino logiche egoistiche e personali rispetto al bene della collettività.
Maggiori info sul sito creato appositamente per l’evento: www.freebullyingcity.home.blog
Clicca il link per vedere il video del servizio dedicato dalla Tv locale: https://www.youtube.com/watch?v=D6Jd4r0Wf7E
Salvatore Figuccio - Segretario del Kiwanis Club di Trapani










TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia