Navigazione veloce

KC Lentini - Apertura nuovo anno sociale e Passaggio delle Insegne tra i Lgt. Governatore della Div. 3 Sicilia Sud Est  

Stampa veloce LAN_NEWS_24 icona rss
Pubblicato da: Rosalba | KC Lentini | 16.10.2018 |  Letture: 349

KC Lentini - Apertura nuovo anno sociale e Passaggio delle Insegne tra i Lgt. Governatore della Div. 3 Sicilia Sud Est
Grande cerimonia di apertura dell’anno sociale 2018/2019 del club di Lentini, che ha visto l’insediamento del Presidente Valeria Commendatore e del Luogotenente Governatore della Divisione 3 Sicilia Sud-Est Cosimo Messina.
La cerimonia, che ha avuto luogo nella sala congressi della villa “ Oasis “ di Acireale, si è svolta in un clima di solennità e di convinta partecipazione e condivisione dei valori e delle finalità kiwaniane espressi, a varie riprese, dalle più alte cariche presenti in sala, a partire dal Governatore - Eletto Maura Magni, dal Luogotenente Governatore uscente Antonio Davì, dal Luogotenente Governatore in carica Cosimo Messina, dal Presidente del Kiwanis Club Lentini Valeria Commendatore, dal Luogotenente Governatore eletto Ciro Messina, dal Past Segretario Distrettuale Azzarà.
Tutti gli interventi, pur nelle sfumature di ciascuno dei relatori, hanno voluto riaffermare e consolidare alcuni principi basilari dell’essere Kiwaniani, che si possono riassumere in una sintesi felice del luogotenente governatore Cosimo Messina: “Lealtà, trasparenza, condivisione, gentilezza, umiltà, amicizia, accoglienza, solidarietà, etica, rispetto reciproco e voglia di stare bene con sé e con gli altri e di spendersi per un servizio utile ai bambini e ai meno fortunati “.
E’ stato sottolineato dal LTG Cosimo Messina l’impegno a continuare e migliorare I Services distrettuali ed internazionali quali Happy Child, CyberBullismo, Kiwanis Camp, Osservatorio diritti infanzia, Special Olympic, Tutori Minori stranieri Non Accompagnati. Auspica che la Divisione 3 possa proporre altri Services quali la tematica ambientale, importante per la salute di tutti e per migliorare la qualità della vita e riprendere quei services a Km.0, già sperimentati dal club di Lentini, sotto la sua presidenza, rivolti a quelle persone che “vivono un forte disagio sociale”.
I quattro pilastri su cui i Club Services devono costruire la loro vita “Tenere ferma la rotta, aiutare i bambini, ricostruiamo, noi possiamo fare qualcosa “ sono stati ribaditi dal LTG uscente Antonio Davì. Questi nel ringraziare il direttivo e consegnare dei riconoscimenti per il prezioso lavoro svolto nell’anno sociale appena trascorso, ribadisce che occorre avere un rapporto più stretto con la società, avvertire i bisogni e contribuire alla soddisfazione, per quanto è possibile.
Sulla necessità di una chiara e convinta formazione che metta al centro delle linee programmatiche la conoscenza e la condivisione dei principi Kiwaniani e la volontà di attivare iniziative volte ad assicurare il benessere fisico e spirituale dei bambini e delle bambine del mondo, ha insistito Maura Magni, che ha rivolto un caloroso ringraziamento a tutti i clubs meridionali per il sostegno alla sua elezione e ha augurato al Presidente Valeria Commendatore e al LTG Cosimo Messina un proficuo anno sociale.
Il Presidente Valeria Commendatore, nel ringraziare i soci che hanno partecipato massicciamente alla cerimonia e gli Officiers dei Clubs Kiwanis della divisione Sicilia Sud-est e dei clubs cittadini, auspica il rilancio del Kiwanis Club Lentini, dopo una fase di stagnazione e di malessere. E’ possibile questo, afferma il Presidente, se sappiamo ritrovare lo spirito di appartenenza, il senso della società, il motivo dello stare insieme, il senso del Noi. Il club, continua il Presidente, deve essere un soggetto nuovo, un soggetto dove prevale il Noi e dove i particolarismi e gli individualismi non devono avere cittadinanza, secondo il pensiero di Margaret Gilbert, che afferma: “il noi è qualcosa di diverso dalla somma degli individui e si genera compiutamente, quando i soggetti realizzano un impegno comune e congiunto". La riscoperta dell’orgoglio Kiwaniano passa per la condivisione dei principi, della collaborazione e dalla volontà di contribuire alla realizzazione delle iniziative programmate, a prescindere da cariche di prestigio. Lo scopo dei Kiwanis Clubs, come ribadisce il Presidente Valeria Commendatore, è quello di offrire le proprie capacità e i propri talenti a servizio di chi ne ha più bisogno e che il futuro del club è tutto racchiuso nel coinvolgimento di tutti i Soci e nell’attrarne di nuovi, come l’ingresso, quest’anno di Anna Maria Tuzza.
Salvatore Caponetto
Addetto stampa















Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia