Navigazione veloce

KC Ghemme e Bassa Valsesia – Serata con il Prof. Beccaria su l’Inquisizione nel novarese dal ‘400 al ‘600  

Stampa veloce LAN_NEWS_24 icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Ghemme e Bassa Valsesia | 15.01.2019 |  Letture: 213

KC Ghemme e Bassa Valsesia – Serata con il Prof. Beccaria su l’Inquisizione nel novarese dal ‘400 al ‘600
Sabato 12 gennaio nei locali dell’Osteria del Caccetta di Briona il Club Kiwanis Ghemme e Bassa Valsesia ha proposto una serata dal titolo: “l’Inquisizione nel novarese tra quattro e seicento”. La Presidente del Club Carla Boniperti ha aperto la serata ringraziando il relatore per la disponibilità e i numerosi ospiti per la loro presenza. La cerimoniera ha successivamente presentato il relatore, prof. Beccaria. Il Prof. Battista Beccaria, laureato in Teologia e in Filosofia con indirizzo in scienze storiche, noto e apprezzato studioso di storia, è dedito da anni alle ricerche orientate sulle vicende storiche del novarese, con particolare riferimento alla Chiesa di questo territorio. Ha scritto una quindicina di volumi, ha pubblicato innumerevoli saggi e relazioni scientifiche, ed è co-autore di molti altri volumi a carattere storico-scientifico. Ha partecipato a numerosi convegni internazionali e nazionali. Fa parte del direttivo dell’Associazione di Storia della Chiesa Novarese e dei Comitati di redazione di “Novarien”, “Antiqvarivm” e “Oscellana”. Collabora attivamente con una ventina di riviste. È esperto riconosciuto di Inquisizione e “Cacce alle streghe” sull’arco alpino centro-occidentale. È conferenziere ricercato anche all’estero, ha tenuto cicli di conferenze anche alla Sorbona a Parigi, alla York-St-John-University, all’Università di Leeds. Nel suo percorso di studi ha frequentato per molti anni anche il seminario, vivendo in un certo senso il cattolicesimo dall’interno dell’apparato.
Chi meglio di lui può parlare di inquisizione. L’argomento della serata organizzata dal Club Kiwanis Ghemme e Bassa Valsesia era appunto l’Inquisizione nel novarese dal ‘400 al ‘600. Il prof. Beccaria ha spaziato all’interno della storia del cattolicesimo in questi due secoli con riferimenti a Papi e antipapi, guerre, intrighi di palazzo, soprusi, abusi sessuali, avvelenamenti, streghe vere o supposte tali, con dotti riferimenti alla letteratura e alle risultanze delle sue ricerche d’archivio. Ne è risultato un quadro non molto edificante per la chiesa cattolica di quel periodo, che ha avuto ripercussioni significative anche nei secoli successivi. Una relazione molto interessante inframmezzata da toni coloriti come è solito fare il Prof. Beccaria.
Nel corso della serata è stato consegnato un riconoscimento alla socia del Club Colette Federici per i meriti acquisiti con la sua attività all’interno delle iniziative del Club. Il Riconoscimento “Hixson Fellowship” le è stato consegnato dalla Luogotenente Governatore della Divisione 17 Piemonte Costanza Radice e dalla responsabile del progetto Eliminate Alessandrina Gozzi.








TAGS:   
cultura   storia   hixson   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia