Navigazione veloce

La Divisione 2 Etna Patrimonio dell'Umanità festeggia il Kiwanis One Day  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Rosalba | News dalle Divisioni | 31.10.2017  |  Letture: 1684

La Divisione 2 Etna Patrimonio dell'Umanità festeggia il Kiwanis One Day
Ogni anno a fine ottobre viene celebrato in tutto il mondo il “Kiwanis one day” cioè il giorno della fondazione. Nell’auditorium del Polivalente di San Giovanni la Punta, erano presenti il Luogotenente Governatore dott. Carmelo Basso, il Past Governatore dott. Elio Garozzo, i presidenti del Kiwanis Club di Catania Centro, Absolute, Catania Est, Etneo, Giarre Riposto, Paternò, Tauromenium e Zafferana Etnea, nonché i dirigenti scolastici del Liceo Scientifico Emilio Greco di Catania, dell'Istituto Alcide De Gasperi di Aci Sant’Antonio, dell'Istituto Fuccio Spina di Acireale, dell'Istituto Malerba di Catania, degli Istituti Fermi- Eredia di Catania e dell'Istituto Elio Vittorini di San Pietro Clarenza.
Elio Garozzo nel suo intervento ha in sintesi spiegato ai numerosi alunni presenti cos’è il Kiwanis e le sue finalità. Garozzo ha dichiarato che l’associazione, nata nel 1915 a Detroit, ha oggi sparsi, in 60 paesi dei cinque continenti, 8 mila club con quasi 300 mila soci volontari adulti (non sono inclusi i giovani dei moltissimi Kiwanis junior). “La nostra organizzazione ha uno scopo umanitario, aiutare i bambini del mondo. Stiamo investendo 110 milioni di dollari per raggiungere un obiettivo: sconfiggere il tetano neonatale che uccide migliaia di bambini al giorno. Un occhio particolare lo riserviamo ai bambini che scappano dalla guerra o perché ammalati o affamati". La prof. Daniela Simon, Chair S.L.P. Kiwanis Distretto Italia, ha dichiarato che il Kiwanis deve entrare nelle scuole per dare una mano ai ragazzi nel loro sviluppo psichico e culturale. È nostro compito aiutare i ragazzi autistici e comunque tutti coloro che hanno necessità, e far loro capire quali sono i nostri valori. È seguita l’esibizione delle orchestre e cori delle scuole “Malerba”, “Fuccio La Spina” e “Alcide De Gasperi”, formate da bambini (addirittura qualcuno di sei anni) e ragazzi. Si è proceduto alla premiazione del concorso “Fotomaratona. Scatta la legalità”. Le scuole premiate sono state: “Enrico Fermi”, “De Gasperi”, “Malerba”, "Paolo Vasta”. Dopo la presentazione di opere realizzate da studenti del Liceo Artistico Emilio Greco e la proiezione di un video per l’orientamento scolastico, ha concluso l’incontro il Luogotenente Governatore dott. Carmelo Basso, che si è detto entusiasta della manifestazione e ha auspicato un impegno del Kiwanis e delle scuole affinché si possa concretizzare insieme un iter civile e di solidarietà. Il nostro motto - ha concluso - è “aiutare i bambini” a prescindere dal sesso o dal colore della loro pelle.
Antonio Di Paola







TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia