Navigazione veloce

Il KC L'Aquila in interclub "Per le vie dello zafferano"  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Rosalba | KC L’Aquila | 04.06.2018  |  Letture: 511

Il KC L'Aquila in interclub
“Per le vie dello zafferano" giornata interclub a Navelli.
Bellissima iniziativa, organizzata dalla presidente del Kiwanis Club L'Aquila, Ernesta Di Luzio, alla quale hanno partecipato, oltre ai soci del Club L'Aquila, i club kiwaniani: Pescara, Chieti Pescara, Chieti Theate, Pescara Aternum ed Antrodoco.
La bellissima e numerosa testimonianza kiwaniana è stata ricevuta nella Sala Consiliare del Comune di Navelli, messa a disposizione dal Sindaco di Navelli, Paolo Federico, kiwaniano e Luogotenente Governatore designato della Divisione Abruzzo Puglia, .
Giulio Agnelli, cerimoniere del Club L'Aquila, ha aperto l'aspetto istituzionale della cerimonia, facendo ascoltare prima gli inni e poi leggendo le finalità kiwaniane. Ha dato poi la parola alla presidente del club ospitante Ernesta Di Luzio che ha ringraziato tutti per la numerosa partecipazione ed ha posto l'accento sulla sua volontà di unire i club in una sana e piacevole amicizia senza tralasciare l'arricchimento culturale.
La parola infine al Luogotenente Governatore della Divisione Abruzzo Puglia Modesto Lanci che nel suo intervento ha elogiato la presidente ed i soci del Club L'Aquila sottolineando l'importanza dello stare insieme nel fare i service kiwaniani che ci accomunano. Ha parlato poi del prossimo evento che si terrà a Pescara nei giorni 22 e 23 giugno per il service distrettuale ed europeo Happy Child.
Dopo i saluti di rito, la guida turistica offerta gentilmente dai padroni di casa ha accompagnato il gruppo per il borgo di Navelli che è considerato uno dei più belli d'Italia. Dopo Navelli c'è stata la visita a Bominaco ed all'Oratorio (vero gioiello d'arte) ed alla Chiesa di Santa Maria.
Dopo l'arricchimento artistico, a San Pio delle Camere, presso l'agriturismo "Centuria", c'è stata la conviviale dove il presidente del Consorzio di tutela dello zafferano dop di L'Aquila, Massimiliano D'Innocenzo, ha illustrato la particolarità di questa spezia considerata, quella di Navelli e zona limitrofa, il miglior zafferano del mondo. Si sono poi gustate le specialità locali nelle "varietà zafferaniane", dalle lenticchie ai ceci, dai formaggi ai salumi, tutti rigorosamente locali, all'insegna della bellissima amicizia che ci accomuna.









TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia