Navigazione veloce

Il KC Messina Zancle dona una sala giochi al Reparto di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Universitario di Messina  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Messina Zancle | 07.02.2018  |  Letture: 1586

Il KC Messina Zancle dona una sala giochi al Reparto di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Universitario di Messina
03 febbraio 2018 - Tradizionalmente in Italia il neuropsichiatra infantile è il referente per lo sviluppo psicomotorio e le sue difficoltà, e contribuisce alle valutazioni ed interventi nelle condizioni di disabilità neuropsichiatrica in età evolutiva.
I gruppi di lavoro in neuropsichiatria infantile, o di Salute Mentale dell'Infanzia e dell'Adolescenza, sono costituiti normalmente da diverse figure professionali esperte in età evolutiva, come lo psicologo dell'età evolutiva, il terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, il logopedista, l'educatore professionale, l'assistente sociale, l'infermiere, e altri. Nei gruppi di lavoro costituiti per l'integrazione scolastica delle persone disabili, che si riuniscono periodicamente per la definizione e la verifica dei PEI (Piani Educativi Individualizzati), è presente anche la figura dell'insegnante di sostegno e dell'assistente scolastico accanto a quella degli insegnanti curricolari, in ogni ordine di scuola.
Gli ambiti assistenziali in cui operano i servizi di neuropsichiatria infantile sono l'ospedale (più o meno collegato con l'università), per la diagnosi e la cura delle forme morbose complesse e delle malattie rare o acute, e i servizi territoriali delle ASL per l'assistenza globale.
Principali ambiti applicativi trattati dai Reparti di neuropsichiatria infantile
Neurologia dell'età evolutiva
• Paralisi cerebrale infantile
• Malattie neuromuscolari (es. distrofia muscolare, amiotrofia spinale)
• Cefalee dell'età evolutiva
• Epilessia
• Traumi cranici
• Tumori cerebrali infantili
Psichiatria dell'età evolutiva
• Ritardo mentale
• Disturbi dello sviluppo psicologico
• Disturbi dell'apprendimento
• Disturbi del linguaggio
• Autismo infantile e psicosi dell'età evolutiva
• Disturbi del comportamento alimentare (anoressia nervosa e bulimia in età evolutiva)
• Depressione nell'infanzia e nell'adolescenza
• Disturbi della personalità nell'infanzia e nell'adolescenza
• Disturbi del comportamento, dell'emotività e del funzionamento sociale
• Scompenso adolescenziale
• Disturbo di regolazione
• Sindrome da deficit di attenzione e iperattività

Il Kc Messina Zancle dona una coloratissima “Sala giochi” all’interno del Reparto di Nauropsichiatria Infantile del Policlinico Universitario “Gaetano Martino” di Messina. Il tutto grazie alla raccolta di Beneficenza in occasione del “Concerto di Natale” eseguito della Banda Musicale della Brigata Meccanizzata Aosta di Messina a favore dei piccoli bisognosi.
All’evento sono presenti :
per il Kiwanis
- Il Presidente del Kc Messina Zancle Avv. Pietro Luccisano;
- il consigliere economico ed amministrativo del Governatore del distretto Italia-San Marino Dott. Giovanni Tomasello (socio di questo club);
La Banda musicale della Brigata Meccanizzata Aosta con il maestro e Capo Musica Primo Maresciallo Fedele De Caro;
Il Colonnello Medico della Brigata Aosta Alfonso Zizza, già socio kiwaniano;
Per il Policlinico Universitario di Messina :
- il Direttore Amm.vo Dr. Giuseppe Laganga Senzio;
- il Primario del Reparto di Neuropsichiatria Infantile D.ssa Antonella Gagliano;
- il personale medico e paramedico del Reparto di Neuropsichiatria Infantile.
Prende la parola il Cerimoniere Placido Restuccia che da il via ad un Cerimoniale ristretto.
Il Cerimoniere, dopo aver presentato gli ospiti, si rivolge al Maestro e Capo musica della Banda musicale della Brigata Aosta 1° Maresciallo Fedele De Caro il quale fa dare fiato agli strumenti suonando l’Inno di Mameli.

Al termine dell’Inno Nazionale il Cerimoniere illustra gli scopi e le finalità del Kiwanis e legge le regole d’oro del Kiwaniano.
La parola al Presidente del Kc Messina Zancle Avv. Pietro Luccisano che ringrazia la Brigata Aosta, nella persona del Col. Medico Alfonso Zizza, per l’opera svolta in favore dei piccoli bisognosi e il Policlinico Universitario per la fattiva collaborazione dimostrata nella ricerca dell’area da destinarsi alla sala giochi ed alla sua messa in sicurezza.
L’Avv. Pietro Luccisano ha inoltre ringraziato la D.ssa Antonella Gagliano per aver sposato subito l’idea del Club.
Di contro, il Col. Zizza della Brigata Aosta ringrazia il Kiwanis per aver dato loro la possibilità di dimostrare che l’Esercito non è fatto solo di armi ed operazioni, perché in questo caso la musica della loro banda ha permesso di arredare un reparto per bambini;
Il Direttore Amministrativo del Policlinico Dr. Giuseppe Laganga Senzio, ha affermato che l’iniziativa ha sposato in pieno il loro obiettivo che è quello di rendere gli ambienti ospedalieri un po più umani e vivibili e la realizzazione della sala giochi rientra perfettamente in questa progettualità.
La D.ssa Antonella Gagliano, primario del Reparto di Neuropsichiatria Infantile, conclude affermando che questo è un gesto ricco di umanità in quanto i nostri bambini sono costretti a passare molto tempo in ospedale e così si da loro la possibilità di trascorrere meglio la propria permanenza in Reparto.
Al termine degli interventi la Banda musicale della Brigata Aosta suona, per i presenti, “La vita è bella” di Roberto Benigni, musica che manda tutti in tilt pensando a quanto il Club sta facendo per i bimbi bisognosi e chiude con l’ ”Inno della Sanità”.
E, adesso tutti alla sala giochi per la sua inaugurazione.
Il Dott. Alfonso Zizza della Brigata Aosta e la D.ssa Antonella Gagliano, Primario del Reparto, inaugurano la Sala Giochi del Reparto di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico.
Da notare la presenza di una piccola libreria in direzione del biliardino nella seconda foto
Dopo gli “Evviva” iniziali e gli auguri da parte dei presenti, ci si svaga un po’.
Infine si ha il tempo per una foto di gruppo

Non ci sono commenti da aggiungere per dire cosa ha significato per il nostro Club questa giornata, ci ha riempito il cuore di vera gioia e di tanto amore verso i bimbi bisognosi.

Franco Schinardi Webmaster Kc Messina Zancle

GAZZETTA DEL SUD - 6 FEBBRAIO 2018
MESSINA. Il Kiwanis dona una sala giochi al Policlinico
E' stata destinata ai piccoli pazienti della Neuropsichiatria Infantile


Report donazione sala giochi Policlinico











TAGS:   
donazione   ospedale   bambini   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia