Navigazione veloce

KC Vercelli - Serata con Grazia Andriola sul tema della violenza sulle donne  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Vercelli | 12.11.2017  |  Letture: 888

KC Vercelli - Serata con Grazia Andriola sul tema della violenza sulle donne
KC Vercelli, 9/11/2017
L’urlo per il femminicidio e per lo stalking

Grazia Andriola, operatrice sociale che si occupa in Brianza delle donne abusate, soffermandosi ai troppi casi che in queste settimane si moltiplicano allarmando l'opinione pubblica, per sottolineare quanto sta accadendo esce con questa frase eloquente: "pensando a quello che succede e a cui siamo impotenti, mi viene il desiderio di urlare". E questo le è accaduto anche nel suo "viaggio di camminatrice" andando a piedi da Santa Maria di Leuca a Santiago di Compostela, durante il quale lungo percorso ha fatto incontri anche di apprezzamento sociale, eloquenti e istruttivi.
In realtà quello "dell'urlo impotente e di protesta" è l'immagine che Grazia Andriola ha utilizzato per caratterizzare il suo intervento nel salone delle riunioni del Circolo Ricreativo di via Ferraris, presentata da Franco Conti, neo presidente del Kiwanis Club di Vercelli, entrato in carica il 26 ottobre scorso. Un po' differente dal solito, la conferenza della Andriola si è trasformata in un incontro a più voci, con le testimonianze, le riflessioni e i quesiti dei numerosi invitati alla serata.
In sostanza Grazia Andriola, che in Brianza collabora con associazioni per il sostegno delle donne sottoposte a persecuzione, anche con sportelli di assistenza messi a disposizione dei Comuni della zona, ha insistito sulla prevenzione che deve incominciare dalle scuole nonché da tecniche terapeutiche incominciando dal "cammino terapeutico" il quale aiuta le donne a superare lo choc subito, che talvolta non riesce mai ad essere dimenticato.
Uno spazio della conferenza è anche stato dedicato al bullismo dei minorenni, altro fenomeno purtroppo di attualità. Per Grazia Andriola, senza correzioni, un ragazzo bullo da grande quasi sempre diventerà una persona violenta.








TAGS:   
donne   femminicidio   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia