Navigazione veloce

apr 20
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss

Il KC Novara Monterosa e le attività del Builders Club della Scuola Media Statale "Duca d'Aosta"  

Pubblicato da: Rosalba Fiduccia | KC Novara Monterosa |  Letture: 1077

Il KC Novara Monterosa e le attività del  Builders Club della Scuola Media Statale
I RAGAZZI DEL BUILDERS CLUB E IL PROGRETTO ELIMINATE

Due anni fa, sotto il patrocinio del Kiwanis Club Novara MONTEROSA, nacque il BUILDERS CLUB, cui parteciparono gli studenti della Scuola Media Statale “Duca d’Aosta”, che, entusiasti come sono quelli della loro età, avevano proceduto alla raccolta di fondi, da destinare al progetto educativo ELIMINATE, per l’acquisto di dosi di vaccino contro il tetano neonatale, che mieteva vittime in molti paesi dell’ Asia e dell’ Africa Centrale.
L’iniziativa è stata portata avanti con molta dedizione e passione dai Soci Rosalba Barbieri e Luciano Coppola, in accordo con la Prof. Maria Grazia Macaluso e le Autorità scolastiche.
Gli studenti fondatori e promotori sono Lorenzo Digeronimo, Laura Redavide, Gabriel Doati e Filippo Cascella.
Si buttarono a capo fitto nell’iniziativa e riuscirono in breve a raccogliere una somma rilevante, che permise al Monterosa, sponsor del progetto a livello locale, di essere insignito dello speciale riconoscimento, rilasciato dal Kiwanis International, che oggi adorna il banner del Club.
La loro attività consisteva nella vendita di gomme per cancellare, che in senso metaforico avrebbe dovuto annullare, mediante la vaccinazione, il tetano neonatale nei paesi che ne erano vittime.
L’iniziativa è stata coronata da un lusinghiero successo, perché oggi il tetano neonatale non è più una piaga in tanti paesi; è stato debellato tranne in alcune zone dell’India meridionale e in altre sacche, ancora esistenti, in alcuni territori dell’Africa Centrale.
Dopo due anni il Builders Club di Novara è andato avanti; si è ampliato, si è dato un assetto amministrativo, eleggendo i suoi organi, il Presidente Lorenzo, la Presidente delle ragazze Laura, e Gabriel, tesoriere, che rappresenta un po’ l’ anima esuberante del gruppo.
Attualmente il Builders Club di Novara vanta un discreto numero d’iscritti, che sono riusciti a coinvolgere gli organi della ormai ex loro scuola media, Preside in testa e Corpo Insegnanti, che confidano nelle iniziative dei loro ex alunni.
In quest’ottica si è svolto, martedì 11 aprile, un incontro con altri ragazzi nell’ Aula Magna della Scuola, nel corso del quale è stato proiettato un film sulla esaltante esperienza vissuta dai fondatori del club Builders, sulla visibilità riscossa sul territorio, sull’ interesse suscitato in altri coetanei.
Tutto ciò li ha spinti, con l’entusiasmo dell’età, a perseverare nel loro intento e a tal fine hanno distribuito ai loro compagni un questionario per acquisire informazioni e suggerimenti. Non hanno mancato di proiettare un DVD, da loro stessi girato, con alcune scene di cui sono stati protagonisti, come l’offerta al pubblico di dolci confezionati dalle socie e i balletti eseguiti da una ragazza, che ha riscosso molti applausi dalle persone, che passeggiavano sotto i portici di Novara. Hanno anche raccontato delle scenette, che hanno registrato, come quella di una bambina che ha devoluto alla raccolta i numerosi centesimi del suo salvadanaio.
Hanno ringraziato la scuola e il corpo insegnanti per la disponibilità, il Kiwanis MONTEROSA per il supporto e soprattutto il Presidente del Club, Luciano Coppola, che spesso è stato in mezzo a loro, condividendo il loro entusiasmo.
Il Presidente, visibilmente commosso, ha ringraziato e, nello stesso tempo, ha illustrato un breve excursus storico sul Kiwanis, dalla sua fondazione, avvenuta nel 1915, ai nostri giorni, ricordando, tra l’altro, che è un membro privilegiato dell’UNICEF, il fondo di emergenza per l’infanzia dell’ONU. Ha promesso ai ragazzi l’appoggio del Club e dei soci del Monterosa per le iniziative che essi intenderanno mettere in campo, ben s’intende, nello spirito kiwaniano, dove vige la regola d’oro: “Fai agli altri quel che desidereresti fosse fatto a te”.
Non rimane altro che augurare ai ragazzi ogni successo, tenuto conto che le iniziative del Club sono dirette a perseguire fini di elevato interesse sociale, specialmente nei confronti dei bambini, che sono i più deboli.
Ad maiora, ragazzi!

Redazione articolo: Alessandro Lomaglio – Fotografie: Anna Orlova










TAGS:   
builders   scuola   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia