Navigazione veloce

giu 13
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss

KC Novara Monterosa - Conferenza del Presidente sull'importanza di erbe e piante officinali per la cura di tante malattie  

Pubblicato da: Rosalba Fiduccia | KC Novara Monterosa |  Letture: 1123

KC Novara Monterosa - Conferenza del Presidente sull'importanza di erbe e piante officinali per la cura di tante malattie
Venerdi, 26 Maggio 2017
Serata del tutto particolare quella del Kiwanis Club Novara MONTEROSA del 26 maggio scorso, particolare per l’argomento e per il relatore, che è stato lo stesso Presidente del Club, Luciano Coppola.
Una conferenza senza pretese dottorali, ha precisato il relatore, con l’unico scopo di portare a conoscenza dei soci questa tipologia di terapia, in realtà poco conosciuta e sviluppata.
Mediante l’impiego di erbe e di piante officinali, comuni e nello stesso tempo preziose, che si possono trovare negli orti e anche sui nostri balconi, si possono curare tante malattie.
Ha confessato di avere sperimentato l’efficacia curativa di alcune di esse personalmente, precisando che bisogna conoscere la loro utilità terapeutica a cominciare da quelle più usate in cucina, come l’aglio, la cipolla, la salvia, il timo, una pianta curativa veramente eccezionale. Bisogna anche affermare che l’argomento, poco noto e sviluppato, anzi è cacciato in un angolo della conoscenza.
L’uomo per millenni ha fatto uso delle erbe per curarsi.
La Scuola Medica Salernitana, la prima e più famosa università di medicina, che fin dal suo sorgere fu attiva a livello europeo, fu istituita, fondandosi sul dialogo e sulla integrazione di tre culture diverse: la greco-latina, l’araba e l’ebraica. Sorse in un periodo in cui molto scarse erano le terapie e difficili le diagnosi di molti mali. Presso quella università, frequentata anche da donne, fu pubblicato il primo libro di ostetricia e ginecologia, un altro libro per migliorare l’aspetto estetico e curare le malattie della pelle. Le cure erano costituite soprattutto da erbe, le cui ricette venivano prescritte in versi.
Rimedi efficaci furono le proprietà degli oli essenziali, che anche la medicina moderna oggi ha riconosciute.
Oltre all’impiego delle erbe officinali, che venivano vendute nelle spezierie,furono anticipate alcune discipline, come la musicoterapia, che anche la medicina moderna ha rilanciata. Questo per confermare che nel passato non mancavano ricercatori, che si prendevano cura dell’uomo.
Avviandosi alla conclusione, il Presidente Coppola, con il supporto di slide, ha elencato alcune ricette, facendo riferimento ad erbe disponibili, facilmente reperibili, precisando le dosi da assumere e le qualità delle erbe da impiegare. Non ha precisato la durata delle cure, perché esse dipendono essenzialmente dalla tipologia di malattia.
Anche nell’omeopatia non si può comunque far ricorso alla pratica del fai da te, ma bisogna affidarsi ad esperti e ad erboristi di provata professionalità ed esperienza.
Durante la serata, il Presidente ha voluto premiare con una medaglia “Zeller”, replicata simbolicamente, il Socio Giorgio Gori, definito “eroe” del Club, in quanto sempre presente nonostante gli impegnativi problemi di salute.
Sono stati inoltre premiati Laura Redavide, presidente del Club Builders e Filippo Cascella, membro del Club Builders.

Redazione articolo : Alessandro Lomaglio – Fotografie : Dimitry Orlov











TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia