Navigazione veloce

nov 16
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss

KC Vittoria - Visita ad una rinomata cantina per celebrare la festività di San Martino  

Pubblicato da: mfpellegrino | KC Vittoria |  Letture: 1362

KC Vittoria - Visita ad una rinomata cantina per celebrare la festività di San Martino
Una giornata di festa, allietata da un bel sole primaverile, si è svolta domenica 13 Novembre 2016, per rendere omaggio a San Martino, ed alla tradizione dell’assaggio del vino novello. Una nutrita comitiva kiwaniana di una novantina di persone tra soci, familiari ed ospiti, si è riversata in C.da Bonincontro, territorio di Vittoria. Scopo della visita la più giovane cantina del territorio la “PICONE E FERRARO”, nata o meglio ristrutturata ed ampliata nel 2013 sulla base di un vecchio impianto. I titolari, due giovani intraprendenti, Giuseppe Picone e Pietro Ferraro, discendenti da salde famiglie produttrici di vino, acquisite lauree ed esperienza, si sono avviati a proseguire l’antico mestiere di famiglia. Sulla base di un vigneto impiantato su una superfice di 13 ettari, su terreni sabbiosi ed asciutti, caratterizzati da un peculiare colore rosso, questi giovani titolari hanno opportunamente ristrutturato, ringiovanito e modernizzato, e creato un’azienda, ricca di impianti tecnologici innovativi, per realizzare dei vini moderni, alcuni di nicchia, “espressione dell’amore per la tradizione enologica del proprio territorio”.
L’azienda produce tre tipi di ottimi vini destinati all’esportazione, ed imbottigliati in eleganti confezioni. Il Lazarillo, un Nero d’Avola e Frappato, per costituire il regale Cerasuolo che affonda le sue radici nella tradizione vitivinicola del territorio di Vittoria, i cui vitigni autoctoni vengono coltivati fin dalla fondazione della città nel 1607. Il Fabula Milesia, un vino bianco prodotto interamente da uve rosse di Frappato, vinificate in bianco, ed il Felipe de Aragona, un nero d’Avola in purezza affinato in botti di rovere.
Allevate ad alberello e spalliera, le viti non sono irrigue, per cui danno basse rese, ma hanno la caratteristica di esaltare il sapore dei vigneti autoctoni e della terra che le accoglie, ed i titolari preferiscono alla quantità la qualità necessaria a fornire al consumatore il miglior prodotto.
A pranzo la comitiva si è trasferita in uno dei migliori agriturismo del territorio. Ed il Presidente Silvio Palacino ha vissuto la giornata con meritata soddisfazione, sentita anche nei sussurrii degli intervenuti.
L’addetto Stampa: Salvatore Nicastro











TAGS:   
san martino   gita   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia