Navigazione veloce

KC Reghion 2007 - All'IC Megali Melito-Roccaforte i colori del Kiwanis per la Giornata Mondiale dei diritti dell'Infanzia  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Federica | KC Reghion Reggio Calabria Terzo Millennio | 24.11.2017  |  Letture: 134

KC Reghion 2007 - All'IC Megali Melito-Roccaforte i colori del Kiwanis per la Giornata Mondiale dei diritti dell'Infanzia
Un corteo di bambini in marcia per le vie di Melito Porto Salvo che proclamano i loro diritti, con cartelli, slogan e cori: Noi siamo il presente della società! Sono i bambini delle quarte e quinte classi dei vari plessi scolastici dell’Istituto Comprensivo Megali Melito-Roccaforte, guidati dalle insegnanti e dalla Dirigente scolastica, Concetta Sinicropi, che ha tenuto a celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 20 novembre con i bambini protagonisti. Presenti anche i soci del Kiwanis Club Reghion 2007 con cui la scuola ha siglato un protocollo d’intesa per promuovere azioni comuni a tutela dell’infanzia.
La coloratissima e rumorosa “marcia dei diritti” ha preso il via dal plesso “Marina” e si è conclusa al plesso capoluogo “Megali”, dove i bambini hanno tributato una calorosa accoglienza ai rappresentanti del Kiwanis Club Reghion 2007 con cui hanno interagito in tema di diritti.
Un dibattito intenso ed articolato, interattivo, dinamico e coinvolgente, che ha visto il Club Reghion 2007 superare a pieni voti il “test di gradimento” somministrato dalla dirigente scolastica agli alunni. Il dibattito è stato introdotto dalla stessa Dirigente Concetta Sinicropi, che si è soffermata sul diritto allo studio, sulla funzione educativa della scuola e sul concetto di scuola aperta al territorio. L’importante messaggio del Chair distrettuale dell’Osservatorio Kiwanis sui Diritti dell’Infanzia, Bruno Risoleo, è stato scandito nelle sue linee essenziali, laddove “un mondo migliore non può essere costruito senza un’infanzia difesa e protetta e il senso morale di una società si misura, principalmente, su ciò che fa per i suoi bambini”.
La Presidente del Club, Rosa Maria Gallelli, ha spiegato, con l’ausilio delle immagini, la mission ed i principali service del Kiwanis, chiarendo l’importanza dei diritti ma anche dei doveri. Il Segretario aggiunto del Distretto Italia-San Marino, Anna Maria Reggio, ha proiettato un video sui diritti enunciati dalla Convenzione Onu del 20 novembre 1989, dal ritmo incalzante, che ha galvanizzato i bambini presenti. Quindi, soffermandosi sul diritto alla vita, ha utilizzato la metafora “Kiwanis is my superpower” per spiegare ai bambini come anche loro possono diventare dei supereroi abbracciando la causa kiwaniana e salvare moltissimi bambini con piccoli gesti, come quello dell’acquisto di un vaccino da 1.80 USD, che previene il tetano materno e neonatale, ancora causa di morte in 16 Paesi del mondo.
Con Rosa Calabrò, nella veste di Chair per l’Osservatorio sui Diritti dell’Infanzia della Divisione 13 Calabria Mediterranea, il Kiwanis “sale in cattedra”, nel senso anche letterale del termine. Rompendo gli schemi della comunicazione frontale, ha saputo interagire con i bambini presenti evidenziando l’importanza del diritto dei bambini ad essere ascoltati ed incuriosendoli, poi, nella dimostrazione di come il diritto al gioco sia un diritto che ha un fondamento scientifico nello sviluppo della personalità di ciascuno di loro. Quindi, è stata la volta di Raffaella Crucitti, Chair distrettuale per i K-Kids e Builders Club e divisionale per i Programmi di Service e Leadership, la quale ha portato la sua esperienza nei programmi educativi avviati nelle scuole, stimolando i presenti nella condivisione e nel confronto con le attività avviate in altri contesti scolastici sul concetto di “bene comune” e proiettate attraverso un video.
Dai diritti, ai doveri, alla responsabilità sociale, dunque. Questo il filo conduttore del dibattito, che si è alimentato dell’interessante contributo dei ragazzi, intervenuti con riflessioni e domande sul perché molti diritti non siano ancora attuati e sugli ostacoli burocratici in tema di adozioni per realizzare in pieno il diritto ad avere una famiglia.
E’ intervenuto, inoltre, il Presidente dei Cavalieri Garibaldini Melitesi, Paolo Pietro Praticò, socio onorario del Reghion, che, richiamandosi al “fanciullino” del Pascoli, ha ringraziato i bambini per avergli fatto rivivere col loro entusiasmo la sua infanzia. Apprezzata la presenza dell’Assessore all’Ambiente e Tributi, Maria Bruni, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Melito, che ha stimolato i bambini e la scuola a collaborare per iniziative di educazione ambientale negli spazi pubblici, quali aree gioco e aiuole. In chiusura è intervenuto il Luogotenente Governatore Eletto del Kiwanis Divisione 13 Calabria Mediterranea, Andrea Casile, che, nel portare i saluti del LGT Francesco Garaffa, impegnato in una concomitante iniziativa, ha parlato dei diritti negati a molti bambini migranti di cui il Kiwanis si occupa attraverso il progetto “Happy Child” con interventi concreti che vanno dal primo soccorso, all’accoglienza, all’inclusione.
La giornata si è conclusa con la lettura del “Giuramento dei bambini” di Madre Teresa di Calcutta ed il lancio dei palloncini tricolore, che hanno suggellato una giornata davvero unica ed entusiasmante, preludio di una proficua collaborazione tra il Kiwanis Reghion 2007 e l’I.C. Megali Melito-Roccaforte.












TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia