Navigazione veloce

KC Enna - Concluso il meeting su bullismo e cyberbullismo nell'IC "E.De Amicis"  

Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss
Pubblicato da: Rosalba | KC Enna | 14.11.2017  |  Letture: 49

KC Enna - Concluso il meeting su bullismo e cyberbullismo nell'IC
KC ENNA. Si è concluso il Meeting su Bullismo e Cyberbullismo organizzato dal KC di Enna.
Interessante e partecipato è stato il Meeting dedicato al Bullismo e al Cyberbullismo svoltosi nei giorni scorsi nell’aula magna del “De Amicis”. Ad organizzarlo, con l’Istituto Comprensivo Statale E. De Amicis, il Kiwanis Club di Enna che da diversi anni si occupa di questi problemi diventati ormai d’attualità. Relatore è stato il dott. Giuseppe Raffa, pedagogista, giornalista-pubblicista ed esperto di problematiche dell’infanzia. Nelle due giornate del Meeting si sono avvicendati i docenti, gli alunni e i genitori affollando, nei tre distinti incontri, l’aula magna dell’Istituto. Il primo appuntamento, quello del 7 novembre scorso, ha visto la partecipazione di numerosi insegnanti. Ad introdurre i lavori il presidente del Kiwanis Club, dott. Giuseppe Restivo, il quale si è soffermato sul ruolo che il Kiwanis svolge ormai da anni ponendo attenzione ai molteplici problemi legati all’adolescenza. Non a caso il motto del Kiwanis Internationale è Serving The Children Of The World (Aiutiamo i Bambini del Mondo). “L’incontro di oggi – ha detto – è rivolto agli operatori della scuola, per focalizzare i vari aspetti della violenza minorile, come intervenire e come reagire. Non bisogna sottovalutare – ha concluso – le insidie della rete che è un fenomeno dilagante”. Dopo i saluti del dirigente scolastico, dott. Filippo Gervasi, ha dato iniziato alla sua relazione il dott. Giuseppe Raffa il quale, con l’ausilio di slides proiettate sullo schermo, ha trattato il tema rifacendosi anche alle sue esperienze sul campo, da pedagogista e da responsabile del servizio antibullismo all’Asp di Ragusa. Ai docenti infine ha detto: “Occorrono scuole tecnologicamente all’avanguardia, scuole aperte, sensibili, capaci di dialogare con le famiglie e il territorio. Una scuola luogo d’incontri e non di scontri”. Il giorno seguente è stata la volta degli scolari e studenti del comprensivo “De Amicis”, una moltitudine di ragazzi, i quali hanno ascoltato con attenzione quanto il Dott. Raffa ha detto loro: nello specifico sulle insidie e sui coinvolgimenti negativi che si verificano nel prendere di mira ragazzi coetanei indifesi, sia a scuola sia in strada. Il clou del meeting si è avuto con l’incontro dell’ultima giornata dedicato ai genitori perché loro sono chiamati ad affrontare il dilagare dei disagi dei giovani. “Studi e autorevoli ricerche – ha sottolineato il dott.Raffa – concordano sul fatto che le principali cause delle devianze giovanili (bullismi, assunzioni di comportamenti a rischio, utilizzo di sostanze stupefacenti, abuso di alcool, ricorso alla violenza becera e immotivata, autoflagellazione, mancanza di empatia, rarefazioni di emozioni e sentimenti), col conseguente aumento del numero dei reati minorili, vanno ricercate in seno alla famiglia, in quella che un tempo era il focolare domestico, cioè il luogo sicuro per eccellenza, e che oggi è invece profondamente mutato, come ci dimostra la cronaca di tutti i giorni”. E’ stato affrontato anche il fenomeno dilagante del Cyberbullismo che come si sa è la violenza dei giovani attraverso la ‘rete’, con conseguenze anche drammatiche per chi la subisce. “I ragazzi – ha detto l’oratore – sono iperconnessi, tecnicamente più abili ed evoluti dei genitori. Questi ragazzi, fragili, confusi, depressi, sono i nuovi ‘nati digitali’. La scuola e le famiglie, nel rispetto del loro ruolo – ha concluso - debbono aiutare questi giovani, e capire dove e quando intervenire…ma non è cosa facile”. Alla scuola pertanto si chiede d’intraprendere nuove forme di dialogo con le famiglie. Si è aperto un vivace dibattito con precise domande, alle quali ha risposto esaurientemente l’oratore. Ha concluso il presidente del Kiwanis, Giuseppe Restivo, che, nel ringraziare il dirigente scolastico, i docenti, i genitori e il dott. Raffa per il suo dotto intervento, ha annunciato che il Club Kiwanis ennese ha in programma, per lunedì 20 novembre, la celebrazione della Giornata Mondiale dell’Infanzia, un evento da non perdere per i temi che saranno trattati.
Salvatore Presti








TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia