Navigazione veloce

ago 13
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss

KC Peloro Messina e KC Rometta Antonello da Messina - Festa d'estate e service  

Pubblicato da: Rosalba Fiduccia | KC Peloro Messina |  Letture: 141

KC Peloro Messina e KC Rometta Antonello da Messina - Festa d'estate e service
Nell’incantevole cornice del giardino di Villa Pepo, gentilmente messa a disposizione dalla proprietaria, Antonietta Zuccarello, socia kiwaniana, i soci del K.C. Peloro e i soci del K. C. Rometta-Antonello da Messina e tanti amici si sono riuniti per vivere insieme, sotto le stelle, le suggestioni di una sera d’estate, allietata dalle musiche di Carmelo Gugliandolo, che da sempre accompagna gli eventi del Club Peloro.
Dopo il tradizionale ascolto degli inni e delle finalità del Kiwanis, lette dal cerimoniere Chiara Quartarone, ha preso la parola la presidente del Peloro, Agata Rinciari. Come è noto, dopo le dimissioni del precedente presidente del Peloro, la presidenza del club è stata assunta dal vicepresidente che, con l’aiuto anche dei soci animati da vero senso di amicizia e nel rispetto dei valori kiwaniani e delle regole che sono alla base della convivenza civile, ha continuato con alto senso di responsabilità il percorso del club. Ha, quindi, ringraziato i convenuti che, con la loro presenza, attestano lo spirito di amicizia e di fedeltà agli ideali del Kiwanis stesso, che, fra le altre cose, invita a superare le comprensibili divergenze che possono animare i dibattiti, nel rispetto reciproco delle varie opinioni. Anche il presidente del Club Rometta- Antonello da Messina, Giuseppe Previti, ha espresso parole di compiacimento per la realizzazione della serata e per la fattiva collaborazione fra i due club, che si augura possa continuare anche in futuro.
La serata ha visto poi il club Peloro arricchirsi dell’arrivo di altri cinque soci che, condividendo gli ideali kiwaniani, desiderano diventare parte attiva di un club che, nella sua più che ventennale esistenza, ha realizzato innumerevoli services a favore dei più deboli, i bambini soprattutto, dovunque essi siano, lontano nel mondo o accanto a noi e che ancora ha tanto da dare e realizzare, spinto dall’entusiasmo di tutti i soci che vivono ogni giorno l’esperienza kiwaniana, nel vero spirito di servizio.
Ospite della serata il prof. Josè Gambino, ordinario di geografia sociale e umana all’Università di Messina e membro del Centro Studi “Diodoro” che, riprendendo il tema del convegno kiwaniano organizzato da Tonino Brancato, chairman del C. Peloro, il 18 marzo del corrente anno, ha intrattenuto gli ospiti su un argomento che sta a cuore a tutti, il recupero della nostra città, Messina, città di mare, che però vive poco il mare, nonostante sia abbracciata da due mari e anzi proiettata dentro il mare stesso con la sua falce che custodisce la memoria storica della città.
Il prof. Gambino, con chiarezza di linguaggio e suggestive immagini, ha fatto intravedere a tutti i presenti le notevoli potenzialità che la città potrebbe esprimere, con la realizzazione di importanti strutture che le ridarebbero un’immagine identitaria, riconoscibile e inimitabile. Davanti agli occhi di tutti si sono materializzati un waterfront con una zona falcata finalmente riqualificata, il museo dei miti e civiltà mediterranee e il grande acquario dello stretto, un polo turistico in grado di attrarre tantissimi visitatori, ma nello stesso tempo collegato con l’ Università, il CNR, l’istituto talassografico, per la gioia di esperti e scienziati di tutto il mondo. Sogno? Utopia? Forse no, se ci crediamo ed ognuno di noi farà la sua parte con onestà intellettuale, nell’interesse unico dei cittadini.
Il club Peloro, unanimamente, ha voluto esprimere la sua riconoscenza e ammirazione per l’opera che il prof. Gambino ha sempre svolto a favore della cultura e per la sua continua disponibilità nei confronti del club, conferendogli la nomina di socio onorario che il professore ha accettato di buon grado, condividendo le finalità e gli obiettivi del Kiwanis.
Ma anche nei momenti festosi, il Peloro non dimentica chi soffre e l’occasione è propizia per promuovere una raccolta fondi, grazie alla generosità del presidente Giuseppe Previti che ha donato due quadri che, messi a sorteggio, hanno consentito di raccogliere una notevole cifra che sarà messa a disposizione dei bambini della parrocchia di San Matteo di Messina.
Molto gradita la presenza del luogotenente governatore designato, ing. Giuseppe Lazzaro, che ha avuto parole lusinghiere per l’impegno con cui i due club hanno sempre organizzato e realizzato varie attività, auspicando per il futuro altre fattive collaborazioni, nell’interesse dei più deboli, i bambini soprattutto, nel rispetto del motto kiwaniano “Serving the children of the world!”















TAGS:   
estate   service   interclub   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia