Navigazione veloce

feb 7
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss

Dal Chair per l'Attenzione agli Anziani - Mariarenata Di Giuseppe  

Pubblicato da: mfpellegrino | News dal Distretto |  Letture: 184

Dal Chair per l'Attenzione agli Anziani - Mariarenata Di Giuseppe
Cari amici buongiorno,

colgo l’occasione per salutare tutte le autorità kiwaniane presenti ed in particolar modo saluto e ringrazio il nostro Governatore distrettuale Valchiria Do, che mi ha voluto onorare, affidandomi l’incarico di Chair, area centro sud, per il service nazionale “Attenzione per gli anziani”.
Sono molto contenta di essere qui con voi e di partecipare ad un così rilevante evento come le giornate di studi kiwaniani.
Non nego che quando ho assunto l’incarico, ero preoccupata, perché mi sono subito resa conto della complessità del tema da trattare, proprio per la sua particolarità e la sua delicatezza, vivendo in una società che ha quasi completamente abbandonato e trascurato i nostri anziani, calpestandone spesso la dignità!
Tante erano le idee che affollavano la mia mente e non avevo ben chiaro il punto da dove iniziare l’avventura, cercando di coinvolgere anche voi.
Illuminante è stata la frase che avevo udito pochi giorni prima: “Non puoi sapere davvero dove vai, se non sai da dove vieni”. Questo meraviglioso e profondo concetto, mi ha indotto a numerose riflessioni ed a pormi delle domande su quanto siano importanti gli anziani per noi, per la nostra società e per i nostri affetti, ma soprattutto per i nostri bambini e giovani.
La storia ci ricorda che gli anziani rappresentano le nostre invidiabili, gloriose ed antiche radici, che hanno consentito la civiltà in tutto il mondo.
Dunque gli anziani sono le nostre tradizioni, le nostre esperienze, la nostra morale, la nostra integrità, la nostra saggezza ed i nostri affetti più cari!
Insomma sono il nostro ottimo punto di riferimento!!!
Dunque se gli anziani sono il nostro passato e la parte migliore di noi, abbiamo il DOVERE di tramandare tutto quanto c’è di buono ai nostri giovani, tanto disorientati da un mondo consumistico, che gli propone esclusivamente realtà fatte di felicità false ed effimere!!!
A questo punto la domanda che mi sono posta è: cosa possiamo fare noi kiwaniani per gli anziani e per le nuove generazioni?
Semplice!!! I kiwaniani possono fare tanto e fare la differenza!!!
Facendo appello alla nostra grande sensibilità ed alla nostra energia di volontari rivolta alla solidarietà, possiamo lavorare concretamente e dare sfogo alla nostra eccezionale creatività, realizzando tutta una serie di attività, che esaltano la figura dell’anziano, in modo tale da riportarlo al centro dell’attenzione sociale, al fine di sollecitare le comuni coscienze e le istituzioni sulla rilevanza di una questione, che interessa una categoria di persone importanti ed indispensabili per noi, ma ormai divenute fragili, deboli e dimenticate.
Nei mesi scorsi, pubblicando sullo spazio del sito riservato alle comunicazioni distrettuali, mi sono permessa di darvi alcuni suggerimenti utili per la realizzazione del service, al fine di ridare la giusta considerazione e dignità agli anziani:
- organizzare interessanti convegni, su temi di attualità, anche all’interno stesso di case di riposo o case famiglia;
- realizzare festeggiamenti, spettacoli artistici (concertistici, teatrali e di cabaret), anche in case di riposo, se è possibile, coinvolgendo gli anziani nell’attività;
- ristabilire il contatto degli anziani con i bambini ed i giovani, creando eventi con loro, al fine di educare quest’ultimi alla stima, al rispetto, alla considerazione ed all’affetto che meritano;
- organizzare raccolte fondi, per aiutare gli anziani, afflitti da difficoltà economiche;
- creare eventi celebrativi che esaltano la figura dell’anziano con riconoscimenti; ad esempio il club potrebbe attribuire ad una persona nell’ambito della manifestazione, il premio kiwaniano come “l’anziano dell’anno”, interessando i mass media, per ottenere la massima visibilità kiwaniana, che non deve mancare mai;
- “Adottare un anziano”; nel nostro territorio ci sono tanti casi di anziani disperati: soli, malati e poveri; potremmo prenderci cura di loro, sia sostenendoli economicamente che compiendo dei semplici gesti di solidarietà di vita quotidiana, aiutandoli a combattere il loro più grande nemico: la solitudine!!!
Tramite il sito, ho appreso la notizia che alcuni club hanno già svolto eccellentemente il service sugli anziani, che riepilogo con la proiezione di alcune slides.

Inizio con l’immagine della mia intervista al TG3 Abruzzo, nella quale sono intervenuta sul ruolo ed sul diritto dei nonni, come avvocato e come uno dei responsabili Kiwanis del service nazionale degli anziani;
proseguo con la proiezione dei service organizzati in collaborazione con il mio club Chieti–Pescara, quelli realizzati dagli altri club della mia divisione e poi di tutti gli altri del distretto:
- il primo di ottobre, in occasione della Giornata Internazionale degli anziani abbiamo realizzato il convegno sulla “Terza Giovinezza”, trattando delle nuove scoperte sulle neuroscienze e sul diritto dei nonni;
- in occasione delle festività natalizie, in una casa di riposo di Pescara abbiamo organizzato un divertente pomeriggio musicale, animato da bambini e ragazzi, appartenenti ad una accademia musicale, i quali si sono esibiti per gli ospiti anziani;
- il giorno dell’Epifania, la nostra befana (il nostro Past President Antonio Sorrentino si è mascherato da Befana) ha regalato dolci e tanta gioia agli ospiti di una casa famiglia di anziani. La serata è stata allietata anche dalla presenza di uno zampognaro, che ha suonato brani della tradizione popolare abruzzese, (vi invito ad osservare bene la zampogna che è una delle due più grandi al mondo);
- il club Pescara Aternum, in occasione della festa dei nonni, ha organizzato una festa in un parco, coinvolgendo anziani, bambini e cani;
- il club Pescara, ha festeggiato la ricorrenza dei nonni in un centro sociale per anziani, regalando generi alimentari e, successivamente in un’altra occasione, ha organizzato una gita, accompagnando un gruppo di nonni alla udienza del Papa a Roma;
- il club di Fermo ha organizzato, con la mia collaborazione, il convegno sulla terza giovinezza anche per i loro soci ed amici;
- il Club Borgomanero ha realizzato la festa dei nonni in una casa di riposo per anziani, con musica, canti, balli e durante le feste natalizie ha ripetuto nuovamente l’evento, sempre in una casa di riposo, realizzando una tombolata, alla quale hanno partecipato anche gli alunni di una seconda classe di scuola media;
- il club di Terni ha organizzato la festa dei nonni e dei nipoti, nella quale si sono esibite delle giovanissime ballerine, appartenenti ad una scuola di danza. Nell’occasione è stata anche consegnata una targa ricordo del club ad una anziana di 89 anni;
- il club di Lentini ha organizzato un convegno sul ruolo dei nonni e degli anziani nella società agricola preindustriale ed in quella odierna;
- la divisione 17 Piemonte ha partecipato all’eccezionale evento, organizzato dal Comune di Verbania, per festeggiare i 117 anni di Emma Morano, la donna più anziana del mondo. Nell’occasione il luogotenente della divisione 17 Piemonte Jole Capriglia, alla presenza del nostro Governatore distrettuale Valchiria Dò e della sottoscritta, ha consegnato alla Morano, una targa ricordo, come donna kiwanis dell’anno.

Complimenti e grazie per l’ottimo lavoro svolto sino ad ora, mentre mi scuso con quei club, che abbiano ugualmente realizzato il service degli anziani e che non ho potuto inserire nella mia relazione, non avendone avuto notizia.

Concludo la mia relazione esortandovi a svolgere il service degli anziani, oltre che per le nobili motivazioni che ho già espresso, anche per provare tutte quelle eccezionali emozioni che hanno arricchito la nostra anima kiwaniana, grazie alla gioia, alla semplicità, alla dolcezza donataci da quegli anziani, che, durante i nostri incontri, ci hanno accolto con tanto affetto e gratitudine, ansiosi di rivederci presto.

Grazie per l’ascolto e buon lavoro kiwaniano a tutti.

Chair distrettuale, area centro-sud
Mariarenata Di Giuseppe




TAGS:   




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia